LA MEMORIA DI GIANO Documentario

feb 19.

LA MEMORIA DI GIANO Il documentario di Mauro Vittorio Quattrina, sulla strage nazista del 27 aprile 1945 a Santa Giustina in Colle

Proiezione pubblica del documentario, della durata di quasi 80 minuti, che ripercorre quanto successo a Santa Giustina in Colle 70 anni fa. Spettacoli ore 18:30 e 21:30. Prenotazione obbligatoria in Biblioteca

Data
19 febbraio 20162016-02-19T06:30:00
Ora
18.30 2016-02-19T06:30:00
Luogo
Teatro Parrocchiale di Santa Giustina in Colle

La memoria di Giano

Image La memoria di Giano

Dopo quasi un anno di lavoro, è ultimato e finalmente pronto per la proiezione pubblica il tanto atteso docufilm del regista Mauro Vittorio Quattrina sulla terribile strage compiuta il 27 aprile del 1945 a Santa Giustina in Colle, quando un manipolo di truppe tedesche in ritirata compirono l’efferato eccidio di 24 uomini, tra i quali il parroco Don Giuseppe Lago e il cappellano Don Giuseppe Giacomelli.
Il documentario, della durata di quasi 80 minuti, ripercorre quanto successo a Santa Giustina in Colle 70 anni fa, dagli scontri tra partigiani e tedeschi presso Villa Custoza il 26 aprile del ‘45 nei quali vennero colpiti a morte 2 soldati germanici, agli eventi che ne seguirono e portarono alla spietata esecuzione di quel fatidico 27 aprile, alternando scene di fiction vere e proprie al racconto dei testimoni oculari ancora in vita. Sulla base di documenti finora inediti, viene inoltre presentata una ricostruzione delle inchieste che seguirono per individuare i colpevoli della strage, inchieste che tuttavia non riuscirono mai a fare emergere i responsabili veri e propri in quanto viziate sin dal principio da errori e depistaggi.

Questa iniziativa rientra nel programma di eventi promosso dall'amministrazione comunale e dal comitato delle celebrazioni in occasione del 70° anniversario occorso nel 2015. Il progetto è stata un'occasione storica per Santa Giustina in Colle in quanto ha permesso non solo di raccogliere le testimonianze dei superstiti, ma in particolare di recuperare e verificare tutte le fonti giunte ai nostri giorni, scoprire e analizzare numerosi documenti inediti, ma soprattutto fare luce sulle tante, troppe, contraddizioni che si sono tramandate sino ad oggi, celando la verità sotto una coltre di ambiguità e silenzi.

La proiezione pubblica avrà luogo presso la sala teatro parrocchiale venerdì 19 e sabato 20 febbraio alle ore 18.30 e alle ore 21.30. Gli spettacoli saranno ad ingresso libero, previa prenotazione obbligatoria presso la biblioteca comunale al numero 0499304440 (apertura dal lunedì al giovedì 15.00-19.00, martedì e sabato 9.30-12.30). Nell’occasione sarà distribuito anche il DVD dell’opera.