L. R. 4/2015 art.7 “Varianti verdi per la riclassificazione di aree edificabili”

Image L. R. 4/2015 art.7 “Varianti verdi per la riclassificazione di aree edificabili”

AVVISO: richieste di riclassificazione delle aree edificabili entro 60 giorni

Prot. n. 6633 L. R. 4/2015 art.7 “Varianti verdi per la riclassificazione di aree edificabili”

                                                                                 IL SINDACO

PREMESSO che con delibera di Giunta Comunale N.74 del 01/07/2015 questa Amministrazione ha dato applicazione all’art.7 della L.R. 16.03.2015 che prevede, per gli aventi titolo, la possibilità di presentare al Comune una richiesta di riclassificazione delle aree edificabili in proprietà per le quali non sussiste più l’esigenza di mantenere la potenzialità edificatoria.
Con la presente
                                                                                      AVVISA

La cittadinanza che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 della L.R. 4/2015, possono essere presentate entro il termine di 60 giorni successivi alla pubblicazione del presente avviso, richieste di riclassificazione delle aree edificabili in proprietà affinché siano private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente (P.R.G) e conseguentemente siano rese inedificabili.
Le richieste dovranno pervenire in duplice copia all’Ufficio protocollo del Comune con allegata idonea documentazione, atta a comprovare il titolo di proprietà e consentire l’esatta individuazione dell’area oggetto di richiesta.

Per eventuali informazioni rivolgersi all’Ufficio tecnico edilizia privata-urbanistica nei giorni ed orari di apertura al pubblico: Lunedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 18,00, Mercoledì e Venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00, Tel. 049 9300452.

Si invitano, inoltre, i cittadini che hanno già presentato analoga richiesta in data antecedente il presente avviso, di confermare mediante comunicazione scritta, la necessità di dar corso alla riclassificazione delle aree in loro proprietà.

 

                                                                                                                IL SINDACO Gallo Paolo