Calamità naturali 2013-2014

Image Calamità naturali 2013-2014

Pubblicato Avviso pubblico per la concessione dei contributi economici per calamità naturali anni 2013-2014. Domande entro il 29 settembre 2016

Avviso pubblico

Prot. n.8186

Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI SOGGETTI PRIVATI PER I DANNI OCCORSI AL PATRIMONIO EDILIZIO ABITATIVO ED AI BENI MOBILI IVI UBICATI IN CONSEGUENZA DEGLI EVENTI PER CUI SI E' COMPLETATA LA RICOGNIZIONE DEI FABBISOGNI (SCHEDA B)

Con Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2016, pubblicata in G.U. il 6 agosto 2016, sono state definite le procedure per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato a seguito delle calamità naturali che si sono verificate tra il 2013 e il 2015 sul territorio della Regione Veneto, per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza e completata la ricognizione dei fabbisogni.
Possono presentare domanda per la concessione dei contributi i soggetti privati che hanno subito danni, già segnalati con le schede B “Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato”.
Di seguito il numero delle schede B presentate al Comune per i diversi eventi:
- n. 8 schede B per gli eventi verificatisi dal 16 al 24 maggio 2013 (ai sensi OCDPC n. 131/2013)
- n. 2 schede B per gli eventi verificatisi tra il 30 gennaio e il 18 febbraio 2014 (ai sensi OCDPC n. 170/2014)
Nell'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 385 del 16 agosto 2016, pubblicata in G.U. il 20 agosto 2016, sono definiti i criteri per la determinazione e la concessione dei contributi ed è allegata la documentazione necessaria per presentare domanda. Tale documentazione è scaricabile anche sul sito http://www.comunesgcolle.gov.it ed è disponibile presso l'Ufficio Tecnico LL.PP. e Manutenzioni del Comune.
Le domande dovranno essere presentate presso l’Ufficio Protocollo del Comune entro il 29 settembre 2016.
Dalla Residenza Municipale 24 agosto 2016

                                                                                                          IL SINDACO Paolo Gallo