Referendum 17 aprile 2016: Informazioni

Image Referendum 17 aprile 2016: Informazioni

Tutte le informazioni utili per propaganda elettorale (domande entro il 14 marzo), voto domiciliare (documentazione entro il 28 marzo), nomina Presidenti (entro 18 marzo) e Scrutatori dei seggi (23 marzo)

Referendum abrogativo del 17 aprile 2016

 CON DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 15 FEBBARIO 2016, PUBBLICATO IN G.U. SERIE GENERALE. 38 DEL 16.02.2016, E’ STATO INDETTO , PER IL GIORNO DI DOMENICA 17 APRILE 2016, IL REFERENDUM POPOLARE PER L’ABROGAZIONE DEL COMMA 17, TERZO PERIODO, DELL’ARTICOLO 6 DEL DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152, COME SOSTITUITO DAL COMMA 239 DELL’ARTICOLO 1 DELLA LEGGE 28 DICEMBRE 2015, N. 208, LIMITATAMENTE ALLE SEGUENTI PAROLE: “ PER LA DURATA DI VITA UTILE DEL GIACIMENTO, NEL RISPETTO DEGLI STANDARD DI SICUREZZA E DI SALVAGUARDIA AMBIENTALE”.


Propaganda elettorale

La Giunta comunale da martedì 15 marzo a giovedì 17 marzo 2016, stabilirà e delimiterà gli spazi da destinare alle affissioni di propaganda, distintamente, fra i partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento e i promotori del referendum, quest’ultimi considerati come gruppo unico.
In ogni caso, l’assegnazione è subordinata alla presentazione di apposita domanda alla Giunta medesima che dovrà pervenire al Comune entro lunedì 14 marzo 2016:

  •  in originale
  •  a mezzo telefax
  •  per via telegrafica
  •  per via telematica (in questo caso sono da considerarsi pervenute in tempo utile se, prima che la Giunta comunale si sia pronunciata al riguardo, saranno confermate con lettera in originale o con telefax).

Le domande prodotte dai partiti o gruppi politici presenti in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi segretari provinciali o, in mancanza, dai rispettivi organi nazionali o anche, ove esistano, da organi di partito a livello comunale.
Le domande provenienti dai promotori dei referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi o da persone delegate da parte di uno dei soggetti abilitati, purché corredate dal relativo atto di delega.
Nessun autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande o delle deleghe.


Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendono impossibile l'allontanamento dall'abitazione

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti e impossibile, e gli elettori che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, possono VOTARE PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE.
Per avvalersi di questo diritto, gli elettori devono far pervenire entro il 28 marzo 2016, al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti:
a) la dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano e recante l'indicazione dell'indirizzo completo di essa;
b) un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'Azienda Sanitaria Locale, in data non anteriore al 45° giorno antecedente la data delle votazioni (vale a dire 3 marzo 2016), che attesti l'esistenza delle condizioni di infermità di cui sopra ovvero di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data del rilascio del certificato ovvero della condizioni di dipendenza continuativa e vitale da dette apparecchiature.
Alla dichiarazione è necessario allegare copia della tessera elettorale e di un documenti di identità.


Nomina degli scrutatori destinati ai seggi

La Commissione elettorale Comunale si riunirà in seduta pubblica il giorno Mercoledì 23 marzo 2016 alle h.13.15 presso l'Ufficio Elettorale c/o Servizi Demografici per provvedere alla formazione dell'elenco degli scrutatori da assegnare ai seggi in occasione del referendum del 17 aprile 2016.
Saranno nominati 3 scrutatori per ciascun seggio elettorale.
L'onorario spettante agli scrutatori è di € 104,00.


Nomina dei Presidenti destinati ai seggi

I Presidenti di seggio elettorale saranno nominati dalla Corte d'Appello di Venezia tra i cittadini iscritti nell'apposito Albo, entro il 18 marzo 2016.
L'ufficio di Presidente di seggio elettorale è obbligatorio (art. 40 T.U. 361/1957 e s.m.i. e integrazioni). Eventuali rinunce da parte delle persone designate dovranno essere motivate e documentate (art. 40 T.U. 361/1957 e art. 24 T.U. 570/1960) e tempestivamente trasmesse alla Corte d'Appello tramite l'Ufficio elettorale del Comune.
Ogni Presidente dovrà poi nominare un segretario, che deve essere iscritto nelle liste elettorali del Comune.
Gli onorari spettanti ai Presidenti e ai segretari sono, rispettivamente, di € 130,00 e di € 104,00